lunedì 31 dicembre 2012

Buon 2013...



"Il futuro appartiene a coloro che
credono alla bellezza dei propri sogni"
 
(Eleonor Roosvelt)
 
 
 
"Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro"
 
(Papa Giovanni Paolo II)




domenica 30 dicembre 2012


 
"Il male assoluto del nostro tempo
è di non credere nei valori.
Non ha importanza che siano religiosi oppure laici.
I giovani devono credere in qualcosa di positivo
e la vita merita di essere vissuta
solo se crediamo nei valori,
perché questi rimangono anche dopo la nostra morte."
 
(Rita Levi Montalcini)
 
 
 

 

la leggenda del vischio...


La leggenda del vischio appartiene alla tradizione celtica.
I Druidi attribuivano al vischio un grande potere.
Essendo una pianta aerea, che non ha radici
ma vive attaccata al tronco di altri alberi,
era considerata manifestazione degli dei che vivono in cielo;
il toccare l'umana terra avrebbe voluto dire perdere i propri preziosi poteri.
In effetti se usato bene aveva effetti curativi e miracolosi,
se usato male poteva essere velenoso. Viene definita la pianta della Luna,
grazie alle sue bacche bianche e lattiginose,
che quasi brillano al buio.
I Celti usavano coglierlo soltanto in caso di reale necessità
e con un falcetto d'oro, vestiti di bianco, scalzi e digiuni.
Il vischio era anche la pianta associata
alla dea anglosassone Freya (o Frigga),
sposa del dio Odino e protettrice dell'amore e degli innamorati.
La leggenda narra che Freya aveva due figli, Balder e Loki.
Il secondo, cattivo e invidioso, voleva uccidere il primo,
buono e amato da tutti.
Venuta a conoscenza di ciò Freya cercò di proteggere Balder
e chiese a Fuoco, Acqua, Terra, Aria e a tutti gli animali e le piante
di giurare la loro protezione per l'incolumità del figlio, e così fecero.
Loki però scoprì che la madre non si era rivolta ad una pianta,
che non viveva né sopra né sotto terra: il vischio.
Intrecciando i rami di questa pianta fece così un dardo appuntito,
lo diede al dio cieco dell'inverno,
che lo tirò dal suo arco e colpì, uccidendolo, Balder.
Tutti gli elementi della Terra e del Cielo si rattristarono
per la morte dell'amato Balder e per tre giorni e tre notti
cercarono con tutte le loro forze di riportarlo in vita, ma non riuscirono.
Freya, rassegnata e disperata, pianse tutto il suo dolore sul corpo del figlio.
Magicamente, le lacrime sincere della madre,
a contatto con il dardo di vischio,
diventarono le bacche perlate della pianta e Balder riprese vita.
Così Freya, colma di felicità, ringraziò chiunque passasse sotto l'albero
su cui cresceva il vischio con un bacio.
Da lì in poi la dea vuole che chi sta sotto il vischio si baci,
per avere la sua protezione eterna, simbolo della vita e dell'amore
che sconfigge anche la morte.

Nel Cristianesimo questa simbologia è stata mantenuta
e il vischio significa fortuna, protezione e amore.
Si usa regalarlo durante il periodo natalizio,
oppure usarlo come decorazione per i pacchi
o da appendere sulla porta di casa,
come buon auspicio per chiunque entri.
Se due innamorati si baciano sotto un ramoscello
terranno lontani da loro problemi e difficoltà.

 

lunedì 24 dicembre 2012

Buon Natale...



La notte più luminosa è arrivata...
Dio scende di nuovo tra noi…arriva nella nostra storia…
e si propone a noi…ci offre di nuovo la speranza…
di cambiare…di scegliere…
di aprire il cuore all'amore...di far nascere amore nel cuore...
ecco, è questo l'augurio per tutti...
di riuscire a far nascere amore ogni giorno...
amore per la vita, per se stessi e per gli altri...


 
 
 
Buon Natale
 
 
Image and video hosting by TinyPic

 

venerdì 21 dicembre 2012

confronti...


ho lasciato che le parole di Romano Battaglia
parlassero per me...
esprimessero il momento...
i confronti scatenano in me sempre dubbi,
non credo per mancanza di sicurezza
in ciò che penso e sento mio,
(quei pensieri fanno ormai parte di me
e del mio essere
è un cammino di anni, fatto di gioia, dolore,
servizio, impegno, rinunce, cadute, errori,
di buio nel cuore, di indifferenza verso la vita,
di distacco, di paura),
ma perchè è umano cadere nel dubbio
quando ci troviamo ad analizzare un pensiero diverso,
quando ci scontriamo con esso.
Nessuno di noi è depositario della verità assoluta,
mettersi in discussione è crescere...
non ci si confronta per far cambiare idea all'altro
ma per arrivare alla verità insieme,
semmai ci si riesca...
alla verità fatta di tanti frammenti, di tanti pensieri,
di tanti sentimenti, emozioni, opinioni;
ma le parole che ho letto nei vari spazi
erano parole dure, rabbiose,
parole che erano giudizi affrettati,
giudizi al "sentire" che mi hanno ferita in qualche modo.
Sì, perchè in questo spazio ci conosciamo così bene
da sapere come nella realtà viviamo le nostre parole?
ci conosciamo tanto da poter giudicare se siamo persone
che pensano con un cervello proprio o siamo plagiati...
plagiati da chi?
dalla religione o dalla non religione?
siamo tutti strumentalizzabili
da quello che altri ci propongono,
ognuno può far vedere agli altri
un'aspetto della cosa che più ritiene "giusto"...
può proporre parole e immagini
a seconda di ciò che vuole provocare...
Tutti sono convinta, arriviamo a pensieri,
sentimenti, opinioni,
attraverso un percorso personale,
condizionato da eventi e persone
che entrano nella nostra vita...
ma la scelta da cosa farci travolgere la facciamo noi...
la scelta di cosa far emergere la facciamo noi...
la scelta di come combattere è nostra...
di cosa cercare...
perchè, nonostante i pensieri diversi,
la vita dell'uomo si fonda sulla ricerca,
in se stesso o fuori di se...ma l'uomo cerca...
e allora si sceglie cosa cercare...
solo una cosa, credo fermamente,
è uguale per tutti
la ricerca dell'amore...
perchè l'uomo senza amore è niente...
possiamo cercarlo attraverso Dio o solo attraverso noi stessi...
possiamo credere che ci abbia creati
o che dobbiamo crearlo noi stessi nel nostro cuore...
ma l'uomo può vivere solo se ama...se stesso e gli altri...

mercoledì 19 dicembre 2012

non guardare...



Non guadare gli uomini piccoli che ti girano attorno,
ma guarda l’uomo grande che è in te.
Vivi apprezzandoti e fai silenzio.
Vedrai che ritroverai la calma e la serenità.
In mezzo al rumore non si avvertono nè i respiri,
nè i sospiri delle persone che ti vogliono bene.
Fai in modo di non sentire la cattiveria degli uomini,
ma di apprezzare la loro bontà.

(Romano Battaglia)


 
 

domenica 16 dicembre 2012

...



"Ma ogni volta che si perdeva
guardava le stelle e prendeva coraggio."
 
(Massimo Gramellini)
 
 


 
 

sabato 15 dicembre 2012

morte a scuola...


In una societá in cui la guerra, le armi,
il nemico da abbattere, le paure...
del "negro", del cubano, dell'arabo, del terrorista,
del colesterolo, del tabacco, della mucca pazza,
della aviaria, dei marziani, dei Maya, della crisi,
del caldo, del freddo, dei ladri, degli assassini...
in cui la gente si sente sempre minacciata da qualcosa,
é normale che qualcuno impazzisca, e avendo a disposizione,
in qualsiasi momento, con ogni mezzo, a prezzi accessibili,
tutte le armi che desidera, puó succedere che qualche squilibrato
possa compiere atti di questo genere.
Dobbiamo riflettere su questo punto,
(almeno questa é la mia opinione).
Il popolo americano,
(e non solo, noi ci stiamo avviando in quella direzione)
vive bombardato da paure, e la paura, si sa,
é la migliore arma di controllo,
ma poi qualcosa si ingigantisce nella mente umana...
ed é tragedia.

(dalla pagina fb di Fiorella Mannoia)


domenica 2 dicembre 2012

Avvento...



Buon cammino di Avvento a tutti
la speranza e l'amore sono per tutti indistintamente
per tutti coloro che sanno accogliere e "vedere" con il cuore


 
 
 
Image and video hosting by TinyPic

 

lunedì 26 novembre 2012

i veri addii...


I veri addii scattano nella mente,
sono silenziosi.
Sono i più veri, i più pericolosi.
Sono quelli che tieni per te.
E puoi anche continuare a sentirla una persona.
Non ti avrà più se l’hai salutata dentro.
 
(Massimo Bisotti)
 
 
 
 
 
 

domenica 25 novembre 2012

giornata internazionale contro la violenza sulle donne


“Distesa sul divano, con le mani tra le ginocchia,
Mariam fissava i mulinelli di neve
che turbinavano fuori dalla finestra.
Una volta Nana le aveva detto che ogni fiocco di neve
era il sospiro di una donna infelice
da qualche parte del mondo.
Che tutti i sospiri che si elevavano al cielo
si raccoglievano a formare le nubi,
e poi si spezzavano in minuti frantumi,
cadendo silenziosamente sulla gente.
“A ricordo di come soffrono le donne come noi” aveva detto.
“Di come sopportiamo in silenzio tutto ciò che ci cade addosso”.

 
(Mille splendidi soli di K. Hosseini)


 
 

venerdì 23 novembre 2012

come la nostra società si interroga?


arriva un momento in cui comincio a chiedermelo...

ieri si è ucciso un ragazzo di 15 anni perchè preso in giro
dai compagni...trattato male dai grandi...
la cattiveria del gruppo arriva anche sul web...
facebook una vetrina per ridicolizzare
ferire, maltrattare, far sentire diverso...emarginare...
far sentire soli...indifesi...
la frase di rito..."aveva tutta una vita da vivere"
sì, ma lui non la pensava così...non poteva pensarla così...
non riusciva ad accettare di doverla vivere in un mondo così...

ok...come la nostra società si interroga?
quali domande ci poniamo? dove volgiamo lo sguardo?
l'attenzione?

ci chiediamo dov'è il male del gruppo o
analizziamo solo il disagio del ragazzo
che si è ucciso? mettendo in luce solo la sua fragilità?
o analizziamo anche il male e la cattiveria che c'è
oggi nell'animo umano? ci domandiamo perchè?
più semplice dire la vita è per chi sa lottare...
ci togliamo il problema di rispettare i deboli...i fragili
ci togliamo il problema di ascoltare, capire...
ci togliamo il gusto di divertirci...sì quei ragazzi di divertivano
era un passatempo...una risata...uno scherzo...
la colpa non sarà loro in fondo...
sarà della fragilità del ragazzo che non ha saputo reagire...
sara della sua diversità...del suo apparire diverso ai canoni di normalità
che il gruppo aveva deciso...senza "vedere" in quelle diversità
un essere umano...senza "vedere" in quel ragazzo
uno come loro...con i loro stessi pensieri, emozioni, sentimenti
desideri, paure, speranze, angosce...

in cosa cerca la felicità l'uomo?

più semplice cercarla in cose vicine, terrene, banali...
più semplice dire "l'uomo è così"...più semplice trovare
giustificazioni al male, più semplice dire che l'uomo in fondo è buono...
ci toglie da tante responsabilità, ci toglie dal problema di lottare
perchè emerga il bene...

il male che sembra emergere sempre come ribellione
a disagi e mancanza di valori veri...

altra notizia...un'insegnante vieta la festa di Natale
con presepe e canti a scuola per non "offendere"
gli alunni stranieri...

ci stiamo annullando, scambiando questo annullamento
in valori quali la tolleranza, la solidarietà,
l'accoglienza e il rispetto...ma noi? il rispetto per noi stessi?
per ciò che siamo, le nostre tradizioni? la nostra religione?
accogliere non vuol dire rinunciare a se stessi...vuol dire accettare l'altro
vuol dire conoscersi...vuol dire rimanere nelle nostre identità insieme...
vuol dire riconoscersi diversi ma uguali nella nostra umanità
vuol dire sentirsi liberi di essere...di credere...di esternare...
celebrare le proprie religiosità...lasciando piena libertà di scelta...
si potevano trovare altri modi per non offendere...non vietarla...
non è libertà...non è scelta...non è rispetto...
è come uccidersi...

sembrano diverse, ma ne siamo sicuri?


mercoledì 21 novembre 2012

tutti dicono...


Tutti dicono che l’amore fa male,
ma non è vero.
La solitudine fa male.
Il rifiuto fa male.
Perdere qualcuno fa male.
Tutti confondono queste cose con l’amore,
ma in realtà,
l’amore è l’unica cosa in questo mondo
che copre tutto il dolore
e ci fa sentire ancora meravigliosi.
 
Oscar Wilde
 
 
 

 

sabato 10 novembre 2012

tornata...



rientrata ieri pomeriggio,
lasciato a Roma un cielo sereno, luminoso...
con il sole che faceva capolino...
un cielo che lungo il viaggio ha lasciato il posto
ad un colore sempre più grigio...chiuso...
ad un'aria sempre più fredda...
è strano come durante anche un breve viaggio
si possano notare tanti cambiamenti...
nei colori...nei volti...
ma questa volta, nonostante il sole e le belle giornate
la gioia sempre nel cuore di sentirmi a casa,
anche Roma è apparsa diversa...
l'ultima volta avevo avvertito quella linea di confine
che sempre più separa la gente comune,
semplice, da coloro che siedono al potere,
che dovrebbero salvaguardare il benessere di tutti
e mi ero chiesta come potevano capire una vita così diversa dalla loro...
stavolta ho visto una città ingrigita...un pò spenta...
lasciata andare...non curata...stanca...
come se tutti non riuscissero a fare altro che guardarla e basta...
come se la stanchezza della gente ha creato intorno alla città come un velo...


   
 
 
 
 

giovedì 1 novembre 2012

lunedì 29 ottobre 2012

nulla...

 
Nulla è più complicato della sincerità.
 
(Luigi Pirandello)
 
 
 
 
 
 

sabato 20 ottobre 2012

essere se stessi...


difficile...esserlo e accettare chi lo è...
e in fondo rimane sempre amarezza e un pò di delusione...
costa in coerenza...scelta...
e tutto si ripete ogni volta...
ci si sente ingiusti, inadeguati, incapaci
a comunicare...a discernere...a separare...
il problema alla fine rimane sempre per chi si mette in discussione
per chi ha il coraggio di mostrarsi, di dire, di parlare, di accogliere
di confrontarsi...






e quando niente
quando niente ti sa offendere
è solo allora che sai veramente essere
solo a volte certe sere
solo quando ti vuoi bene
 
(Tiziano Ferro)
 
 

venerdì 19 ottobre 2012

spazio vitale...



lo chiamo spazio vitale
quella parte di noi
che quasi mai mostriamo completamente
quella parte che manteniamo nascosta
che difendiamo
per pudore, per gelosia,
quella piccola parte
che è solo nostra...
perchè bisogna tenere una piccola parte
solo per noi...
per rifugiarci lì quando non riusciamo
a stare nel mondo
quando non troviamo un senso
a tutto quello che ci circonda...
è la parte dove ritrovare l'amore per se stessi
dove riporre i sogni più belli e segreti
dove rileggere la vita
dove vivere di ricordi
dove sorridere alla speranza...
ci sono momenti in cui penso che
quella piccola parte di noi che
non riveliamo è il nostro essere più vero
e solo ascoltandolo...senza paure
senza rifiuti...
possiamo scoprire veramente chi siamo...
e scoprire i nostri bisogni e desideri più profondi
e più veri...più giusti per noi...
 
 

 
 
 

domenica 14 ottobre 2012

la vita si ascolta...


"La vita si ascolta, così come si ascolta il mare.
Le onde montano, crescono, cambiano le cose.
Poi, tutto torna come prima ma non è più la stessa cosa."
Alessandro Baricco
"Oceano mare"

  
 
 
 

domenica 7 ottobre 2012

Premio "blog affidabile"


una sorpresa...una bellissima sorpresa...
grazie a Marilicia del blog Sole e Nuvole
che ha voluto donare anche a me il
premio "blog affidabile"


un blog è "affidabile" quando:

1) E' aggiornato regolarmente
2) Mostra la passione autentica del blogger per l'argomento di cui scrive
3) Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori
4) Offre contenuti ed informazioni utili e originali
5) Non è infarcito di troppa pubblicità

grazie Marilicia
 
 

ed ora le regole per chi riceve il premio:

1) Scrivi un post sul tuo blog ringraziando il sito/blog che ti ha nominato con un link ed inserisci dove preferisci sul tuo sito/blog il distintivo de "Il Blog Affidabile" che trovi in questa pagina.
Spiega inoltre brevemente quando e perché hai deciso di aprire il tuo blog.

2) Segnala altri 5 siti/blog che a tuo giudizio sono meritevoli di menzione.
Ricordarti di far precedere l'elenco dei blog che hai scelto da questa dichiarazione solenne:
  "Dichiaro che i blog seguenti da me scelti rispettano le 5 regole del Premio "Il Blog Affidabile" disponibili a questa pagina http://www.gliaffidabili.it/a/altro/il-premio-il-blog-affidabile

3) Fai sapere ai blog/siti che hai scelto che sono stati premiati.

Grazie a Marilicia del blog  http://marilicia.blogspot.it/  per aver pensato a me
Perchè ho aperto il blog...questo blog è nato dopo la chiusura di splinder, ho trasferito tutto sia qui che su iobloggo e curo entrambi i blog...sono le case dove ho ritrovato le amiche che avevo su splinder e che si sono "sparse" nelle varie piattaforme...così possiamo essere più "vicine"...condividere uno spazio comune...

e ora i blog ai quali donare il premio...tutti meritevoli a mio giudizio, ma devo sceglierne 5...

"Dichiaro che i blog seguenti da me scelti rispettano le 5 regole del Premio "Il Blog Affidabile" disponibili a questa pagina http://www.gliaffidabili.it/a/altro/il-premio-il-blog-affidabile

Konsiderazioni  http://konsiderazioni.iobloggo.com/
cik                      http://cikugualeabigi.blogspot.it/
Notredame         http://notredame.iobloggo.com/  
Luisa                  http://nelgiardinodellaterra.blogspot.com/
farfalla e anima  http://annaxs.blogspot.com/

Grazie ancora a tutti coloro che leggono e seguono il mio blog...
tutte le amiche e gli amici che si confrontano con me
e partecipano con i loro pensieri, le loro opinioni e le loro parole
a rendere bella e accogliente questa "casa virtuale"
 
un abbraccio a tutti

 
Image and video hosting by TinyPic

  

venerdì 5 ottobre 2012

eppure soffia...




 
 
E l'acqua si riempie di schiuma
il cielo di fumi
la chimica lebbra distrugge la vita nei fiumi
uccelli che volano a stento malati di morte
il freddo interesse alla vita ha sbarrato le porte...[...]

i crimini contro la vita li chiamano errori

Eppure il vento soffia ancora
spruzza l'acqua alle navi sulla prora
e sussurra canzoni tra le foglie
bacia i fiori li bacia e non li coglie
eppure sfiora le campagne
accarezza sui fianchi le montagne
e scompiglia le donne fra i capelli
corre a gara
in volo con gli uccelli

Eppure il vento soffia ancora!
 
(Ligabue)
 
 

 

mercoledì 3 ottobre 2012

Premio: "I love your blog"


Bellissimo!!!!
Grazie a Cuore Magico
che ha voluto donarmi il premio
 


 

Le regole del premio:
rispondere ad alcune domande ed assegnare il premio almeno a 5 blogger

1) Qual'è la tua rivista preferita?     Non amo le riviste, leggo libri
2) Qual'è il tuo cantante preferito?    Ligabue!!!!!
3) Qual'è il tuo prodotto make up preferito? Il rossetto...immancabile!
4) Qual'è il tuo film preferito?   Uno degli ultimi visti: La ricerca della felicità
5) Qual'è la tua Guru su You tube preferita? Non so cosa sia...cerco a volte senza preferenze...
6) Dove ti piace vivere? Sogno un luogo tranquillo...magari accanto ad un lago...
7) Quante scarpe possiedi? Non molte...tennis, ballerine ed un paio con il tacco
8) Qual'è il tuo colore preferito? Blu...ma il verde inizia a farsi largo...
9) I tuoi 3 piatti preferiti? Pizza, sformati e verdure grigliate!!

e ora devo assegnare il premio...premesso che tutti i blog che seguo ne sono meritevoli
stavolta ho pensato di scegliere...


grazie ancora a Cuore Magico
un abbraccio a tutti

Image and video hosting by TinyPic

domenica 30 settembre 2012

50...


non so voi...a me sembra un bel traguardo...
un numero a tutto tondo...
"nel mezzo del cammin di nostra vita..."
così diceva Dante...
e così mi sembra...mi sento...
come aver passato una linea...
come sentire addosso una responsabilità diversa...
non che non si possa più avere un cuore bambino...
ma sicuramente non si può più giocare...
con la vita...con le persone...con i sentimenti...
non si dovrebbe farlo mai...
ma a 50 anni è davvero importante realizzare
che si è "grandi"...

 
 


 
un abbraccio a tutti
 
Image and video hosting by TinyPic

 



giovedì 27 settembre 2012

il buio e le stelle...


C’è chi si fissa a vedere solo il buio.
Io preferisco contemplare le stelle.
Ciascuno ha il suo modo di guardare la notte.
 
(Victor Hugo)
 
 
 
 
 

mercoledì 26 settembre 2012

il tempo...


"il tempo cambia molte cose
ma non cancella mai nulla..."
 
 
trovata su fb...vera, infinitamente vera...
spesso si dice che il tempo guarisce ogni cosa...
non so se guarisce...so che attenua...
attenua i colori...le sensazioni...le emozioni...
attenua rabbia...dolore...delusione...
ma niente che ferisca il cuore si cancella...
niente che ferisca la nostra persona nella sua dignità
il tempo può cancellare...
niente che annienti la nostra mente o il nostro "essere"
il tempo può cancellare...
niente che cambia profondamente la nostra vita
può essere cancellato...
sono squarci che si riaprono ogni volta
che la vita ci riporta indietro...
il tempo non guarisce nè cancella...
il tempo aiuta solo a prendere le distanze...
a convivere con il dolore e la paura...
il tempo non può restituirci quello che ci è stato tolto
di noi stessi...
ci dona solo il tempo per riuscire a vivere al meglio
di quello che possiamo...
 
 

Image and video hosting by TinyPic
 

lunedì 24 settembre 2012

i miei sogni...


"I miei sogni sono irrinunciabili,
sono ostinati, testardi e resistenti"
 
(Luis Sepúlveda)
 
 
 
 

venerdì 21 settembre 2012

autunno...

 
 
Image and video hosting by TinyPic
 
è la stagione dai colori caldi e dai profumi delicati
la stagione che inizia a proteggere
che chiede di osservare
di aspettare
inizio ad amare questa stagione
mi fa sentire a casa…
 
Buon autunno a tutti
Image and video hosting by TinyPic  
 

sabato 15 settembre 2012

ho avuto in dono...


Ho avuto in dono una porzione di cielo,
ci ho messo dentro i pensieri più neri
e ora aspetterò che diventino stelle.
 
(Carlo Bramanti)
 
 
  
 
 
 

martedì 11 settembre 2012

tre cose...


Coltiva tre cose: la bontà, la saggezza e l’amicizia.
Cerca tre cose: la verità, la filosofia e la comprensione.
Ama tre cose: le buone maniere, il valore ed il servizio.
Governa tre cose: il carattere, la lingua e la condotta.
Apprezza tre cose: la cordialità, l’allegria e la decenza.
Difendi tre cose: l’onore, gli amici e i deboli.
Ammira tre cose: il talento, la dignità e la grazia.
Escludi tre cose: l’ignoranza, l’offesa e l’invidia.
Combatti tre cose: la bugia, l’odio e la calunnia.
Conserva tre cose: la salute, il prestigio e il buon umore.


(Anonimo - dal web)



Image and video hosting by TinyPic
 
 
 

giovedì 6 settembre 2012

ipocrisia...



“Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita
incontrerai tante maschere e pochi volti”

 
(Luigi Pirandello)
 


 
 
E' un pò che mi ritrovo a riflettere sul significato di questa parola...
in molti blog che seguo si può leggere come ognuno di noi
prima o poi ne venga toccato...
"ipocrisia" a volte scambiata per educazione o cortesia...
a volte usata per evitare conflitti...come fosse diplomazia...
a volte per mostrarci come vogliamo sembrare...
significato del termine:
"simulazione di buoni sentimenti e intenzioni lodevoli,
allo scopo di ingannare qualcuno"
messa così non è certo nulla di lodevole...
sono ipocrita quando voglio ingannare sui miei pensieri...sui miei sentimenti...
ma a volte l'educazione, il dover stare al mondo, la convivenza civile...
il voler mantenere rapporti con gli altri, il non voler passare per "asociali"...
ci impone di farlo sì...in questi casi l'ipocrisia è vista
come un male necessario della società.
Quello che mi piacerebbe evitare è credere che sia necessario
essere ipocriti per vivere nel mondo...per rispettare le persone...
posso rispettare benissimo una persona senza essere ipocrita...
la rispetto nei suoi sentimenti, nel suo modo di essere,
nella sua libertà di essere...anche se non la condivido...
e poi scelgo...semplicemente...
le persone con cui condividere me stessa...
i miei pensieri...i miei sentimenti...
ma da quelle persone vorrei davvero
che mi permettessero di essere ciò che sono...
ma sembra che alla fine la tanto sincerità e spontaneità
che si chiede non sia così compresa e accettata
quando poi ci mette di fronte a qualcosa che non ci piace...
sembra un paradosso ma più a volte ci sentiamo al sicuro dal male dell'ipocrisia...
più veniamo colpiti dalle conseguenze della sincerità.
E allora si deve scegliere...
o continuare a credere di poter essere sempre noi stessi e star male
o imparare ad essere attenti a quello che si dice...a come si dice...
a dare quello che le persone si aspettano da noi...
a non urtare le loro certezze...i loro spigoli...
messa così l'ipocrisia si potrebbe confondere addirittura
con la delicatezza e attenzione per il prossimo...
potrebbe diventare una virtù...
ma il significato del termine ci riconduce sempre ad una falsità...
perchè qualità come la delicatezza e l'attenzione verso l'altro o si hanno o no...
l'educazione, il rispetto, la capacità di accettare gli altri...
non si costruiscono con l'ipocrisia...
tutto si costruisce solo con l'amore...



lunedì 3 settembre 2012

premio simplicity...


Grazie all'amica Mirtillo14 del blog


che ha voluto donarmi il
premio simplicity

 
Image and video hosting by TinyPic

 
un premio pensato per le blogger che parlano di se e fanno vedere il loro punto di vista.

Le regole del premio :
1) rispondere alla domanda "Che cos'è la semplicità?"
2) dedicare un immagine a chi ha donato il premio
3) passare il premio a 12 blogger

La semplicità credo sia quando riusciamo ad essere noi stessi senza ipocrisie, senza giudizi...
quando vediamo il bello e il bene in tutto ciò che ci circonda...l'amore è semplice in fondo...

Questa è l'immagine che dedico a Mirtillo...

 
e per la terza regola passo il premio a coloro, tra gli amici che mi seguono,
che avranno piacere di ritirarlo
Grazie a tutti
Buon mese di settembre
 
 
 

martedì 28 agosto 2012

S. Agostino...


 
Il sogno, la poesia, l'ottimismo
aiutano la realtà
più di ogni altro mezzo a disposizione.
 
(S. Agostino)
 

Image and video hosting by TinyPic 
 
 

 

lunedì 27 agosto 2012

si ricomincia...


...finite le vacanze davvero...c'è aria di rientro...
forse anche beatrice ha fatto la sua parte
nel far sentire ormai alla fine questa estate
particolarmente calda...
la fine di agosto porta con se anche un pò la voglia di ricominciare...
di cambiare qualcosa...
e così ho cambiato vestito ai blog...
cambiato colori...
ci si prepara a rimettere in ordine idee e progetti...
scadenze e impegni...
e allora...ricominciamo!!!!


 
 
 
 

sabato 18 agosto 2012

l'ultima riga delle favole...


Finite le vacanze
tempo di riposo e di lettura...
terminato di leggere il libro di Massimo Gramellini
"L'ultima riga delle favole".
Mi ha incuriosito dopo la lettura qua e la
di vari parti...frasi...racconti...
e l'ho acquistato...
è il viaggio alla ricerca della propria anima
che mai come nelle favole viene rappresentata
dietro metafore e immagini.
Alla fine della lettura non ho chiuso il libro
pensando...wow! che bello...
e non ho avuto l'istinto di riaprirlo
per cercarne anche solo una frase che mi abbia colpito...
anzi all'inizio mi ha quasi dato fastidio...
e l'ho riaperto dopo qualche giorno,
eppure è una lettura estremamente interessante...
mi sono lasciata qualche giorno per pensarci un pò...

perchè qualcosa piace o da fastidio?
un libro come le parole di un'amico?
perchè toccano scelte e fatti che non ci piacciono...
perchè ci rimandano un'immagine di noi stessi che non ci piace...
ci indicano scelte e percorsi che avremmo dovuto fare
ma non abbiamo fatto...
ci mettono di fronte a sentimenti che pensiamo di non avere
e allora arriva un libro comprato per curiosità
e rimani un pò stordita
allora vuol dire che dopotutto
il libro ha assolto il suo compito
di mostrare qualcosa che a volte non vogliamo vedere

il dolore e la paura di vivere...
la paura di non essere adeguati...
di non essere abbastanza...la paura di deludere...
la paura dei nostri limiti...
la paura di essere se stessi...di essere amati...
la paura di amare senza difese...
ci fa perdere di vista la nostra anima...ciò che siamo...
che desideriamo...il nostro cuore...che imprigioniamo
in mille scuse...alibi...fughe
che nascondiamo agli altri e anche a noi stessi
ma alla fine il protagonista del libro scopre
il suo talento e scopre l'amore
la semplicità, l'umiltà e il coraggio di scegliere...
il coraggio di vivere, nonostante tutto...
nonostante il dolore che inevitabilmente
attraversa la nostra vita
il coraggio di saper attendere che sia
la vita stessa a offrirci la soluzione...

wow!!!!! che bello!!!!!
ora posso dirlo...




venerdì 3 agosto 2012

della serie...non è per me...


confrontarmi con persone "esuberanti"
nei toni...nelle parole...
nell'esprimere opinioni e giudizi...
mi sono ritrovata a leggere un post
e relativi commenti che mi ha fatto pensare...
possiamo veramente apparire come vogliamo
possiamo veramente apparire come altri vogliono farci vedere...
attaccano aggettivi...considerazioni...
tutti basati su cose che si conoscono?
devo ammettere che la lettura ha provocato fastidio...
per i toni e le parole usate...il modo di esprimere opinioni
di affermare le proprie ragioni...
e domande...naturalmente...
lella, non sarà che non sei adatta a tenere un blog?
non sarà che non sei in grado di mantenere confronti
e relazioni?
non sarà che ci credi troppo?
non sarà che non è per te?

allora ho chiuso per un pò e studiato
i miei sentimenti...
mi manca...leggo le parole delle amiche...
qualcuna mi ha scritto preoccupata...
mi hanno fatto sentire visibile...
ma più rimango chiusa, più è difficile ricominciare...
come se qualcosa si spezzasse...
e ho capito che non voglio che succeda...
non possiamo essere capiti e accettati da tutti...
e a maggior ragione in questo mondo virtuale
dove per noi parlano solo le parole e le immagini...
a volte comprese, a volte no...
non siamo per tutti...
ma le persone che ho conosciuto in questo spazio...
le persone che sento vicine con il cuore e la mente...
non posso perderle...

grazie...


Image and video hosting by TinyPic


venerdì 27 luglio 2012

so poco della notte...


So poco della notte
ma la notte sembra sapere tutto di me,
e in più, mi cura come se mi amasse,
mi copre la coscienza con le sue stelle.

(Aleiandra Pizarnik)


  


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...